Usiamo i cookies per darti un'esperienza pratica e senza soluzione di continuità sul nostro sito. Continuando a navigare in questo sito, concordi con la nostra politica sui cookie. Scopri di più sui cookie nella nostra pagina sulla Politica sui Cookie.

Associazione Scientifico Culturale
ASC EmpiricaMente

Frase del giorno...

La scienza è sempre imperfetta. Ogni volta che risolve un problema, ne crea almeno dieci nuovi | George Bernard Shaw

Calendario Eventi

Maggio 2017
L M M G V S D
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31

Home

Scritto da Luca Masotto

bufalaLe leggende metropolitane fanno parte da sempre della cultura della società: alcune vere, altre totalmente false e alcune che, nonostante siano state smontate più volte, continuano imperterrite a mietere “vittime” che ci credono nonostante tutto.

Anche l’astronomia, purtroppo, non è esente da queste leggende metropolitane: la più famosa, indubbiamente, ricade sulla Stella Polare, attribuendole la caratteristica peculiare di essere la prima stella che compare nel cielo notturno. Fosse vero, gli astrofili di tutto l’emisfero boreale sarebbero fortunatissimi, ma così non è, in quanto la Polare, purtroppo, non è tra le prime stelle a comparire, bensì si manifesta solamente dopo un bel po’.

Un’altra leggenda metropolitana, meno famosa, che si è manifestata in particolar modo su Facebook, riguarda Marte, il pianeta rosso: una vignetta dichiara come il 27 agosto Marte sarà visibile a occhio nudo e sarà grande come la Luna piena e che tale evento si ripeterà solo nel 2287.

La vignetta incriminata è quella riportata qui a lato.
Ma cerchiamo di capirne di più!